Qualche parola sulla verticale Aberlour

No Comment 328 Views

10366235_708927032500340_5047201893519664373_nCome ben sapete, il 4 giugno ci siamo riuniti tutti quanti per una interessantissima degustazione. Il caldo estivo avanza, ma noi di Spirit of Scotland teniamo duro e fino all’ultimo proponiamo le nostre degustazioni, da veri appassionati. E così, sfidando un giugno già fin troppo caldo (a parte gli acquazzoni di questi giorni), ci siamo ritrovati presso il pub PUNTO BIRRA insieme ad Andrea Gasparri (Brand Ambassador Pernod Ricard Italia) e Pino Perrone (Whisky consultant Spirit of Scotland).

10366121_708926382500405_2309669078272959906_nCome al solito i relatori hanno sfoggiato tutta la loro competenza, raccontando con numerosi dettagli la storia della distilleria (non mancheremo di parlarne in futuro) e la nascita di questa particolare serie di imbottigliamenti (A’bunadh). Ma la storia presto lascia il passo al distillato, lo sappiamo bene, e anche nei bicchieri c’erano delle vere eccellenze, a partire dal primo assaggio, per “sverginare” il palato, come qualcuno ha suggerito, che a sorpresa è stato un Aberlour Antique (con malti da 5 a 25 anni), bottiglia non certo facilmente reperibile sul mercato. La parte del leone è stata senz’altro quella degli A’bunadh, protagonisti della serata.

10437425_708926542500389_515461087084539885_nIn sequenza abbiamo potuto provare tre diversi batch (12, 40 e 47) così da poter discutere sulle effettive differenze di un prodotto che si sta facendo apprezzare molto bene anche in Italia. Per le note degustative e le impressioni generali vi rimandiamo con piacere all’articolo degli amici romani di Scent of whisky, sempre presenti alle degustazioni Spirit of Scotland. A chiudere la serata, una vera perla: un Aberlour non reperibile sul mercato, perché disponibile solo in distilleria (Warehouse no. 1). Un gioiello che non avremmo potuto degustare se non grazie alla disponibilità di Andrea Gasparri. La serata si è chiusa con un gioco sempre divertente: votare il whisky più buono. Votazione molto equilibrata, con i voti ben distribuiti a testimoniare l’ottima qualità di ogni batch.

Ringraziamo ancora una volta tutti per la partecipazione. È sempre un piacere riscontrare tanto interesse ed entusiasmo.

About the author

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Video Spirit of Scotland